Gue Pequeno – Too Old To Die Young Lyrics

[Testo di "Too Old To Die Young"]

[Ritornello]
Non c'è storia come sfidare gli dei
Non è da dove vieni, frate', è da dove sei
Non c'è storia come non stare con lei
Sono soltanto io che posso fare i giorni miei
Tra il click ed il bang, lo yin e lo yang
Sono troppo old, baby, per morire young

[Strofa 1]
Ho le rime infinite (Ah-ah)
Come le vite in vecchi videogame se facevi il trick (Uh)
Nella city tu hai sete (Ah-ah)
Ma l'un per cento probabilità di diventare un king (King)
Milano big city of dreams, pieni di odio come Said e Vinz (Damn)
Resto G senza pause, qui non hai un voucher per
Un'altra chance e, fra', non puoi rinascere
E ti tieni quello che non hai, lontano dallo skyline
Da lei che non ti noterà mai (Mai)
La stessa trama: il drama a casa di mama
Solo un fregna frigna, ma 'sto flow è post trauma
Tra le sue cosce è cash o niente, incosciente
Scavallando il reparto di Gucci alla Rinascente (Ehi)
Brillo sempre, super droghe qua danno superpoteri
Speriamo di tornare a casa interi (Uh)
Mentre soppesi la bilancia di questa ingiustizia
Ho male alla milza, scappo dalla milizia
[Ritornello]
Non c'è storia come sfidare gli dei
Non è da dove vieni, frate', è da dove sei
Non c'è storia come non stare con lei
Sono soltanto io che posso fare i giorni miei
Tra il click ed il bang, lo yin e lo yang
Sono troppo old, baby, per morire young

[Strofa 2]
Fino a qui l'amore mi ha truffato
E la vita è un incontro truccato
Sì, fra', era solo un dream (Solo un dream)
Qua vincono i cattivi
I poveri più poveri, i ricchi sempre più ricchi
Non è un film (Nah)
Il comandante ci ha mentito e guardiamo la nave andare a picco (G-U-È)
Il mio cuore è di una pu'
Ho rischiato che ho volato e Dio non mi ha voluto e mi ha tenuto giù
Guardando le vetrine non puoi fare shopping
Branchi di tossici, i marchi sono il doping
Crisantemi nel tuo planning
Premo il grilletto di una semi sotto un pleni', bevo Remy
Fumo spine dorsali
Quanti pesci catturati nelle reti sociali
Le tipe tutte fatte, rifatte tutte uguali
Gli stessi zigomi e gli stessi nasi (Ahahah)
Pensavo che i poeti fossero beati
Ma i gangster di oggi filmano i reati
[Ritornello]
Non c'è storia come sfidare gli dei
Non è da dove vieni, frate', è da dove sei
Non c'è storia come non stare con lei
Sono soltanto io che posso fare i giorni miei
Tra il click ed il bang, lo yin e lo yang
Sono troppo old, baby, per morire young
Non c'è storia come sfidare gli dei
Non è da dove vieni, frate', è da dove sei
Non c'è storia come non stare con lei
Sono soltanto io che posso fare i giorni miei
Tra il click ed il bang, lo yin e lo yang
Sono troppo old, baby, per morire young

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *